Cosa abbiamo fatto nel 2017?

Come è nostra abitudine, pubblichiamo il resoconto dell'attività della nostra associazione provinciale per l'anno appena trascorso. I settori più impegnativi dal punto di vista numerico si confermano essere la telefonia (con quasi il 50% di pratiche sul totale) e l'energia (22%) seguiti a ruota dal settore bancario (11%). La buona notizia è che le percentuali di soddisfazione degli associati che si sono rivolti a noi sono piuttosto alte, dal momento che le pratiche concluse positivamente sono state circa l'85% , questo anche grazie agli strumenti a nostra disposizione nei settori critici: l' Arbitro Bancario- finanziario e le conciliazioni per la telefonia e l'energia.

Continua a leggereCosa abbiamo fatto nel 2017?

Ecco i saldi: ma dateci un occhio!

Riprendiamo alcune indicazioni dell'utilissimo Vademecum della Guardia di Finanza per quanto riguarda i più comuni problemi relativi ai saldi. Per ulteriori informazioni ecco il documento completo dal sito della GdF.     Prezzi Lo sconto deve essere espresso in percentuale e sul cartellino deve essere indicato anche il prezzo normale di vendita (art. 15 D.lgs 114/98). I prodotti in saldo dovrebbero comunque essere ben separati da quelli non scontati al fine di evitare la possibile confusione tra prodotti in sconto e prodotti a prezzo pieno. Il venditore è tenuto ad applicare lo sconto dichiarato; se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, sarà bene comunicarlo al negoziante e non esitare, in caso di…

Continua a leggereEcco i saldi: ma dateci un occhio!

Piano urbano di mobilità sostenibile: dicci cosa ne pensi!

Nell' ambito di partecipazione del  PUMS - Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, è stato lanciato un sondaggio online per l’individuazione delle priorità tra gli obiettivi definiti, anche grazie al suo contributo, nei tavoli che si sono riuniti nelle scorse settimane. Gli obiettivi del PUMS sono: assicurare un alto livello di accessibilità, osservare gli obiettivi della tutela del clima, della salute e della salubrità dell’aria, assicurare la sicurezza stradalee promuovere la vivibilità e la qualità delle città. Le varie fasi di elaborazione del PUMS con un orizzonte temporale medio – lungo, prevedono il coinvolgimento di tutti gli attori e cittadini mediante attività partecipative, informative e comunicative.   Al seguente link il questionario da compilare online breve e coinciso per capire le priorità entro cui incentrare gli interventi.…

Continua a leggerePiano urbano di mobilità sostenibile: dicci cosa ne pensi!

il nuovo opuscolo della Federconsumatori sulla sicurezza in rete!

Ecco il nuovo opuscolo di Federconsumatori Bologna sulla sicurezza online! Si scarica gratuitamente e contiene utili suggerimenti per navigare online senza alcun tipo di problema sia per adulti che per bambini!   Ecco internet, opuscolo federconsumatori!     "Realizzato nell’ ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015″        

Continua a leggereil nuovo opuscolo della Federconsumatori sulla sicurezza in rete!

Siamo tutti pedoni 2017, un progetto del Centro Antartide.

E' con piacere che condividiamo questa importante iniziativa dal titolo "Siamo tutti Pedoni 2017" ad opera del Centro Antartide, alleghiamo il libretto def SIAMO TUTTI PEDONI 2017, Rigeneriamo la Città! da cui riprendiamo la lettera introduttiva del presidente: "la campagna che Questa nona edizione della campagna “Siamo tutti pedoni” vuole affermare la necessità di uno sguardo più ampio nell’ affrontare i temi della sicurezza dei pedoni e degli altri utenti vulnerabili della strada. Per garantire un sano sviluppo delle nostre comunità è necessario modificare le nostre città. Oggi sono progettate e strutturate sull’ uso prevalente dell’auto privata e dobbiamo rigenerarle con nuove visioni ed infrastrutture che incentivino e facilitino gli spostamenti a piedi o in bicicletta e quindi con i…

Continua a leggereSiamo tutti pedoni 2017, un progetto del Centro Antartide.

Contributi salvasfratti: ecco 275mila euro dalla regione

E' con positività che apprendiamo la notizia che la giunta dell' Emilia Romagna ha recentemente stanziato altri 1,2 milioni di euro per fronteggiare il problema degli sfratti per “morosità incolpevole”. Fondi che si sommano ai 14 erogati dal 2014 a oggi, e che oltrepassano quindi complessivamente i 15 milioni di euro.   Come si apprende dai dati e dalle statistiche la spesa per l'affitto della casa grava fino al 40% sul bilancio familiare. La misura è dunque un supporto a coloro che sono definiti come  "morosi inconsapevoli", i quali appunto sono in condizione di sfratto a causa di problemi legati alla perdita di lavoro o contingenze che hanno mandato sull'astrico il nuclo familiare.   Le risorse provengono dall’apposito fondo nazionale, che consente di assegnare i…

Continua a leggereContributi salvasfratti: ecco 275mila euro dalla regione

Interruzione Fornitura di Energia Elettrica e tempi di ripristino: ecco i rimborsi previsti per i consumatori!

La straordinaria e inattesa nevicata che ha interessato quasi tutte le zone dell' Emilia Romagna ha avuto conseguenze deleterie per i consumatori. In particolare, sono diverse le chiamate dei cittadini residenti nei Comuni montani della Provincia di Bologna, che testimoniano una interruzione della fornitura di energia elettrica e conseguente inutilizzo della rete ADSL e telefonica. E' la situazione che deriva da un Black out causata da condizioni straordinarie o maltempo.  Ai cittadini che si trovano in questa situazione comunichiamo che l'autorità garante per l'energia e il gas prevede rimborsi automatici nella prima bolletta dopo i 60 giorni. Verificate quindi che effettivamente essi arrivino.  L'autorità stessa prevede che per i comuni con meno di 5.000 abitanti ( bassa concentrazione) e per quelli con…

Continua a leggereInterruzione Fornitura di Energia Elettrica e tempi di ripristino: ecco i rimborsi previsti per i consumatori!

Tassa sui rifiuti: quanto abbiamo pagato? ecco le istruzioni per capire bene!

E' di qualche giorno la notizia del possibile pagamento eccessivo dei contribuenti ai comuni competenti della "tassa sui Rifiuti" , la TARI. Essa è una tassa relativa alla metratura della casa e al numero di locali effettivamente utilizzati. La tassa viene abitualmente divisa in più rate  con un eventuale conguaglio che arriva entro Novembre. Tutte da pagare secondo con i comuni bollettini o F24.   Come si calcola? La tassa viene calcolata in base a due fattori, uno fisso e uno variabile.  Quello fisso si basa sulla metratura totale della casa ed è decisa annualmente dal comune. Si calcolano in questo modo i locali della casa e le eventuali pertinenze: cantine, garage e locali simili.   La parte…

Continua a leggereTassa sui rifiuti: quanto abbiamo pagato? ecco le istruzioni per capire bene!

Canone Rai: chi paga? come si paga?

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto una nuova modalità di riscossione mediante addebito sulle fatture per la fornitura di energia elettrica. La norma stabilisce la presunzione di detenzione di un apparecchio televisivo da parte di ciascun titolare di un’utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui l’utente stesso ha la sua residenza anagrafica. Coloro che sono titolari di utenza elettrica di tipo “residenziale” pagano il canone in dieci rate mensili, addebitate sulle fatture emesse dall’impresa che fornisce il servizio. Nel caso in cui ad uno stesso codice fiscale (e quindi ad un medesimo soggetto) risultino contemporaneamente associate più forniture, il canone viene comunque addebitato su una sola utenza, poiché vige un principio generale in base al…

Continua a leggereCanone Rai: chi paga? come si paga?

Siti di Ecommerce e informazioni: il garante a tutela della privacy

Il garante della Privacy a tutela delle informazioni personali degli utenti: non è necessario autorizzare l'utilizzo delle informazioni personali relative alla procedura di acquisto di un bene per finalità commerciali o promozionali dal sito stesso, e da partner commerciali di esso. E' una decisione del  garante della Privacy Questa, in seguito alla segnalazione di alcuni utenti che si lamentavano per aver ricevuto pubblicità indesiderata da parte di una società di acquisti online e per il mancato rispetto del diritto di opposizione al trattamento dei loro dati. E' quindi possibile consultare siti di e-commerce senza prima acconsentire a ricevere mail di tipo promozionali o veri spam. Non è nemmeno possibile, secondo l'autorità, che la procedura di acquisto sia legata all'accettazione…

Continua a leggereSiti di Ecommerce e informazioni: il garante a tutela della privacy