Al momento stai visualizzando Nevicate in Emilia: il ministro  Calenda promette investimenti!

Apprendiamo con positività il recente interessamento da parte del  ministro Calenda sulla situazione del servizio elettrico nei comuni del Bolognese e sulla capacità di esso di rispondere a eventi metereologici rilevanti. Siamo stati sempre interessati al tema, infatti, dalla famosa nevicata del 2015 che, seppur di vasta portata, ha finito per lasciare per numerosi giorni una cospicua parte dei comuni del bolognese senza fornitura di elettricità.

Anche quest’anno con la nevicata del 13 Novembre e altri eventi di limitata forza, appuriamo come la situazione purtroppo non sia cambiata, nonostante l’azione a difesa degli utenti svolta in questi anni. Non ultima l’assemblea pubblica al cinema Vittoria di Loiano  del 1° Dicembre con i sindaci di Loiano, Monghidoro e Monterenzio proprio sul tema dei rimborsi dovuti ai giorni di assenza del servizio.

E’ di oggi la notizia sul Resto del Carlino che il ministro Calenda si è espresso a favore di interventi di manutenzione  e di tipo sistemico sul servizio, proprio a garantirne la resilienza anche di fronte a eventi che sono di tipo ordinario ( nevicate, pioggie, forte vento). Il ministro sostiene infatti che il piano approvato il 10 Novembre, la Strategia Energetica Nazionale, va proprio nella direzione di un rafforzamento della rete. Il piano prevede un ” insieme di azioni da mettere in campo, impartendo indirizzi operativi ai concessionari del servizio affinchè ne tengano conto già a partire dala programmazione 2018.” ( dal Resto del Carlino, Dario Giordo, p.18) .

L’obiettivo nel breve periodo è quello di rafforzare l’impatto degli eventi sul sistema, ma anche la capacità di gestione delle interruzioni.

Ci auguriamo dunque, che davvero sia definitivo l’interessamento di società e istituzioni politiche a un problema che sempre più colpisce i cittadini del Bolognese, e porti a una soluzione strutturale del problema.

 
 
 
 
 
“Realizzato nell’ ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015″.
 
 

950 Visite
  • Categoria dell'articolo:NEWS
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura