Al momento stai visualizzando IREN – Bonus Teleriscaldamento, solo per essere chiari

Nei giorni corsi Iren ha comunicato tramite stampa il rinnovo, anche per il 2024, del bonus a favore degli utenti del teleriscaldamento nei territori di Piacenza, Parma e Reggio Emilia, facendolo apparire come una scelta commerciale che l’azienda ha motu proprio adottato.

In realtà si tratta di una misura che è partita già nel 2023, dopo gli spropositati aumenti che Iren ha applicato alle tariffe del teleriscaldamento nel 2022, su formale richiesta delle associazioni dei consumatori e che è andata in porto dopo una discussione che partiva da punti di vista distanti.

Federconsumatori insieme alle associazioni dei consumatori in continuità con l’anno scorso si sono mosse nei mesi passati verso Iren, per chiedere il rinnovo della misura. Da parte della Multiutility è maturata una disponibilità che avrebbe dovuto essere ufficializzata alle associazioni in questi giorni ma, purtroppo si è preferita una infelice scelta mediatica.

Sempre sul teleriscaldamento, nei giorni scorsi Federconsumatori e le AACC hanno chiesto un incontro a Iren per discutere il metodo tariffario per l’anno 2024, dato che Arera, a seguito dell’indagine conoscitiva che ha messo a nudo l’iniquità delle tariffe applicate dalle aziende, ha indicato un nuovo metodo tariffario calmierato transitorio in attesa di quello definitivo dal 2025.

Federconsumatori e i cittadini – i cui interessi dovrebbero essere ai primi posti anche per i principali azionisti di Iren – si aspettano una sensibile riduzione della bolletta.

Sul piano regionale, sempre sul bonus teleriscaldamento 2024 le associazioni dei consumatori hanno raggiunto un’intesa con AIMAG che opera nel territorio modenese, inoltre è in corso il confronto con Hera.

Realizzato nell’ambito del Programma della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero delle Imprese e del Made in Italy ai sensi del D.M.6maggio 2022 S.M.

34 Visite