Con l‘arrivo della stagione primaverile i consumi ( sopratutto del gas) caleranno molto e quindi anche le bollette saranno più “leggere”: a partire dal primo aprile per gli utenti con contratto “tutelato”, le bollette di luce e gas si ridurranno di quasi il 10%. Lo ha fatto sapere Arera, l’autorità di regolazione per l’energia, specificando che il calo delle bollette sarà di circa l’8,5% per l’energia e quello del gas del 9,9%. Le riduzioni, spiega Arera, sono legati prevalentemente alla contrazione dei prezzi delle materie prime nei mercati all’ingrosso dell’energia, nazionali ed internazionali.
Nello specifico, per quanto riguarda l’energia, il calo è dovuto ai costi per l’approvigionamento (-12,22%) ridotto da un adeguamento degli oneri generali. Per il gas, invece, la riduzione è dovuta al calo del costo della spesa per la materia prima (-10,5% sulla famiglia tipo), legata alle quotazioni stagionali attese nei mercati all’ingrosso nel prossimo trimestre, leggermente controbilanciata da piccoli aggiustamenti degli oneri generali (+0,15%), spiega ancora l’Autorità. Stando alle prime statistiche tracciate, ogni famiglia la spesa tra il primo luglio 2018 e il 30 giugno 2019 per l’elettricità sarà di 565 euro, per il gas arriverà a 1.157 euro. Il calo si tradurrà in un risparmio di 168 euro annui, 50 per la luce, 118 per il gas.

635 Visite
  • Categoria dell'articolo:Senza categoria
  • Tempo di lettura:1 min. di lettura