Al momento stai visualizzando Conti correnti: dal 1 Febbraio aumentano i costi. Cosa fare?

Dal 1 febbraio 2014 sono previste sgradite novità per i titolari di conti correnti bancari.
Molti istituti bancari hanno iniziato già da gennaio ad inviare ai correntisti lettere che avvertono della modifica delle condizioni sui propri conti.  Si stabilisce l’introduzione di un aumento di un euro al mese del canone del conto corrente, quindi 12 euro in più per la tenuta del  conto annua, e di 0,50 euro per la registrazione di ogni operazione.
Le lettere riportano sostanzialmente il seguente testo: “le modifiche di seguito riportate delle condizioni applicate ai contratti si rendono necessarie a causa dell’incremento dei prezzi di mercato e delle conseguenti ripercussioni sui costi dei beni e servizi”.
Quindi gli aumenti, a Loro parere, sono necessari ed inevitabili: questo è veramente vergognoso.
COSA SI PUO’ FARE?
– Se si riceve la lettera dalla propria banca è opportuno recarsi alla filiale per incontrare la persona incaricata di seguire il conto.
– Con il funzionario incaricato  vanno controllate  le condizioni offerte sul proprio conto in modo minuzioso, questa procedura andrebbe fatto comunque almeno una volta l’anno.
– Occorre poi verificare quanto andrebbero ad incidere gli aumenti sul conto, calcolandoli sulle  varie attività ed operazioni dell’anno precedente.
In questo modo si può avere uno scenario  dei costi praticati e a quel punto, se i costi diventeranno insostenibili, trattare con la banca, tenendo presente che quanto indicato nella lettera ricevuta rappresenta le condizioni base che possono essere modificate in base alla tipologia del cliente e al tipo di attività che svolge.
Va ricordato infine che la banca ha tutto l’interesse nel conservare il cliente, mentre il titolare del conto può chiuderlo senza spese entro la data di entrata in vigore delle nuove condizioni.
Ovviamente alcuni di questi consigli possono essere utilizzati anche in altre situazioni.
Maurizio Gentilini: Presidente Federconsumatori Bologna
 
 
E.A.

1.107 Visite