Al momento stai visualizzando Attenzione al caldo!

Come previsto e preannunciato il caldo è arrivato improvviso  e sta creando disagi e  rischi per la salute.
Il Ministero della Sanità ha aggiornato le linee di indirizzo per la prevenzione ed ha coinvolto  la strutture e gli operatori sanitari.
Ora è necessario, però, sensibilizzare i cittadini e comunicare con tutti i mezzi disponibili le precauzioni da adottare per evitare ogni rischio.
In primo luogo è utile che tutti  conoscano  le rilevanze scientifiche che stanno alla base delle raccomandazioni:
– le prime ondate di calore sono particolarmente rischiose perché il nostro organismo non ha avuto il tempo di adattarsi in maniera graduale e progressiva alle elevate temperature,
–  i rischi  aumentano quando le ondate di calore durano più giorni  e raggiungono temperature molto alte,
– particolarmente rischiosa  l’esposizione al caldo per i soggetti  che soffrono di alcune patologie croniche, diabete mellito e malattie endocrine, disturbi mentali, demenze, Alzheimer, malattie neurologiche, cardiovascolari, del sistema respiratorio, del sistema renale, obesità.
Per neutralizzare i rischi connessi all’ondata di calore che sta investendo il nostro Paese è fondamentale, quindi, la collaborazione tra le istituzioni sanitarie ed i cittadini: le prime dovranno disporre tutte le forme di assistenza necessarie, gli ultimi dovranno rispettare le indicazioni fornite ed assumere comportamenti idonei.
 
E.A.
Realizzato nell’ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero per lo sviluppo economico

1.175 Visite
  • Categoria dell'articolo:NEWS
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura